Tomoya

Tomoya è nato nella città di Kangmar vicino alla catena dell’Himalaya. E’ un grande amante e appassionato di piante e di animali che sa riconoscere benissimo. In Tibet ci sono moltissime specie di piante ad alto fusto, alcune delle quali rare ed endemiche. Vi sono inoltre molte varietà di piante medicinali usate per preparare i medicamenti secondo i sistemi tradizionali. Nel giardino della sua casa Tomoya coltiva lo zafferano, il rabarbaro di montagna, l’elleboro, la serratula alpina himalayana e il rododendro.
Si racconta che una volta, durante un’escursione, Tomoya abbia visto la rarissima gru dal collo nero, chiamata dai tibetani “trung trung kaynak”. Il suo sogno sarebbe di poter vedere un giorno il leopardo delle nevi, purtroppo in via di estinzione assieme ad altri animali del suo paese.

Tomoya ha un cane che si chiama Dudù. Per andare a scuola deve farsi ogni giorno una lunga camminata che di solito, quando non c’è la neve, fa con il suo cane che lo aspetta fino alla fine delle lezioni.

Durante una festa popolare ha visto un suonatore di esraj e ha deciso di imparare a suonarlo. Ma suona anche molti altri curiosi strumenti a corde del Tibet e naturalmente il violino e la viola.
Qui lo potete ascoltare mentre si esercita con uno dei suoi strumenti.
[audio:tomoya.mp3|titles=L’esraj di Tomoya]
Famosi sono i suoi proverbi, molti dei quali sicuramente inventati.

Viene a sapere da un amico del master in Toscana, si iscrive e viene immediatamente accettato.

 

(Usa il modulo di commento per mandarci informazioni inedite su Tomoya. Se le tue idee sono coerenti con la trama della serie le pubblicheremo in questa pagina)

Chen :: Isaia :: Matilde :: Paula :: Cin :: Cobra :: Smilzo e Botte :: Numero 1 e Numero 2

Share

2 Risposte

  1. Filipa98

    Io amo i suoi proverbi ahahahahah 😀
    Ma chi potrebbe aver scrito che egli ha una cotta per Paula… (ep. Cani e pescecani)

    4 Novembre 2012 at 23:51

    • Filipa98

      Beh, non voglio dire una cotta, ma posso dire che, oltre ha una cotta, c’è po ‘di chimica tra i due …

      21 Dicembre 2012 at 21:46

Lascia un commento